Lo staff del Vicolo di Mblò

image image image image

Cenni storici su Fondi

Fondata , secondo la leggenda , da Ercole , conserva un nucleo urbano ricco di motivi archeologici-monumentali che lo rendono meta di un importante turismo culturale . L’impianto , che ricorda ancora il piano romano , con decumanus e cardo , le mura medievali , edificie opere per larga parte frutto della presenza della famiglia Caetani. Il patrimonio storico , religioso e monumentale di Fondi ha le sue perle nel Castello recentemente restaurato e dominato da un grandioso mastio , nel Palazzo del Principe , in edifici privati e chiese : le maggiori sono la Cattedrale di San Pietro , del XII sec. , che conserva numerosi tesori d’arte , la quattrocentesca Chiesa di Santa Maria Assunta , nei pressi dell’antico foro romano , la chiesa e l’ex convento di San Francesco . Nel centro storico si conserva quasi integro l’antico quartiere degli Ebrei , la cosiddetta Giudea. Lungo la via Appia , alla parte ovest della città , la piccola chiesa a camera della Madonna del Soccorso . Nella vicina campagna si possono osservare i resti del grandioso complesso monastico di San Magno ai piedi del Monte Arcano , sulla cui cima sorge un piccolo santuario dedicato alla Madonna della Rocca e meta di pellegrinaggi.

GIRANDOLE DI GUSTI SEMPLICI

Qui' dal 1982 sembra si sia messo tranquillo Enzo Simonelli. Sempre ai fornelli sua moglie Maria Loreta.I tre figli all'università, poi decideranno loro. Sembra tranquillo l'irrequieto Enzo. A 8 anni già peparava i caffè al bancone di un bar d'albergo che oggi non c'è più, a 16 era cameriere in Germania, poi contitolare della mensa di una base U.S.A. a Stoccarda ( "Ne ho viste di tutti i colori, arrivavano i feriti dal Vietnam") , poi un salto in Venezuela. Tornato dov'è nato, eccolo riadattare un garage e trasformarlo in un ristorante che vuole apparire uno scorcio di vicolo ( balconcini, finte finestre, trompe l'oeil). E Mblò? Era il soprannome di una persona di Fondi degna di essere ricordata. Forse non è neanche un vero ristorante, dice Enzo. E' un posto dove si mangia come nelle case. Il bello è che è proprio così : la carta dei piatti c'è, ma quella reale la snocciola Enzo. Dipende dal mercato, bocconcini di cernia o stufato di manzo. Ci sono sei cose che, per principio, non metteranno mai piede nel Vicolo: panna, besciamella, burro, astici, spigole e orate. Enzo e Maria Loreta, ottima interprete della cucina di casa, non vogliono annacquare i capisaldi della loro scelta, tutta tesa sul territorio. Fondi non è distante dal mare, ma più vicino è un piccolo lago. Nemmeno le alture sono distanti, e la piana produce frutta e verdura.
Un luogo privilegiato, insomma. E lo si capisce dal primo assaggio di antipasti: pisellini con cipollotti : e poi gambeetti fritti, zucchine, alici marinate, caciotta alla griglia, salsiccia insaporita non solo dal finocchio selvatico ma dal coriandolo . Una girandola di gusti semplici e perfetti. Anche i primi piatti (paccheri con polipo e olive di Itri "erroneamente chiamate di Gaeta" puntualizza Enzo, tagliolini con gamberi e asparagi selvatici, spaghetti con le telline, zuppa di cicoria, zucca e fagioli dall' occhio nero) si dimostrano all'altezza. Poi: soavissimi baby-calamari fritti, aragostine di Ponza ( massimo mezzo chilo l'una), lumache, rane, trippa alla mentuccia, folaghe, anatre selvatiche, abbacchio al forno. Dolci di casa: amaretti di nocciola e pasta di mandorle, mousse al cioccolato, pastiera ( senza canditi ), crostate con marmellate preparate da Maria Loreta.

"IL VENERDI'" di REPUBBLICA

ITA: Questo sito utilizza i cookie. LEGGI LA COOKIE POLICY
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all’uso dei cookie.

ENG: This site uses cookies and similar technologies. READ COOKIE POLICY
By closing this banner, scrolling this page, clicking on a link or going on browsing in any other way, you consent to the use of cookies.

DEU: Unsere Website verwendet Cookies. READ COOKIE POLICY
Wenn Sie Browser-Einstellungen nicht ändern, stimmen Sie es.